quotazione oro
  • 24k  
  • 22k  
  • 20k  
  • 18k  
  • 14k  
  •  8k  
inserisci il peso
da quotare in grammi
quotazione argento
  • 999  
  • 925  
  • 800  
inserisci il peso
da quotare in grammi
newsletter
Iscrivendoti alla newsletter di Universo Oro riceverai informazioni sempre aggiornate sulle nostre attività.
inserisci il tuo indirizzo email:
servizio gold alert
Attiva il Goldalert e sarai informato in tempo reale quando la quotazione raggiungerà il valore che hai scelto!

Vendere oro usato: ecco i punti fondamentali

gioielli d'oroPuò capitare di avere dei rottami d'oro a casa o dei gioielli che non si utilizzano più e si decida di vendere il proprio oro usato rivolgendosi, come ormai è d’abitudine, ad un negozio compro oro, presente quasi ad ogni angolo di strada. In questa operazione, due sono i punti cardine: ottenere la massima valutazione e non correre alcun rischio.

Solitamente, la compravendita dell’oro usato abbisogna di alcuni passaggi: la stima degli oggetti in oro, gli adempimenti di legge previsti dall’ordinamento e l’osservanza di alcuni accorgimenti.
La fase di valutazione del vostro oro, può essere fatta direttamente da casa vostra, online, oppure recandovi in uno dei numerosi negozi compro oro. L’operazione online richiede la scelta giusta del sito su cui operare, facendo attenzione che siano ben visibili e aggiornate in tempo reale le quotazioni dell’oro, in modo da prenotare i valori più convenienti sul mercato. Generalmente, un buon sito vi permette di operare in due modi: il primo, prevede che in uno spazio prestabilito si inserisca il peso del vostro oro – che prima avrete pesato -, quindi dovrete convalidare la vendita e poi, infine, compilate il form con i vostri dati. Il secondo modo proposto dal sito, dove le quotazioni dell’oro si aggiornano automaticamente entro tempi brevi, prevede la possibilità del blocco prezzo online una volta che sarete soddisfatti del valore di quel momento e, di conseguenza, prenotare la vendita. Dopodiché, in un secondo momento, potrete recarvi dal compro oro per il completamento della compravendita. In questo modo, si evita la svalutazione delle proprie gioie a causa delle elevate variazioni della borsa.

Da non dimenticare, tuttavia, che la determinazione del valore degli oggetti in oro è complessa; infatti, del materiale, non essendo in oro puro, ma una lega, andranno, prima di tutto, stabiliti il tipo e il peso, permettendo al titolare del compro oro di proporre un’offerta che dovrete valutare attentamente. Ciò che poi dovete assolutamente ricordare è che l’offerta del negoziante è molto limitata nel tempo a causa delle continue variazioni del prezzo dell’oro, per questo motivo è utile effettuare il blocca prezzo presso il sito del compro oro a Roma UniversoOro, in questo modo almeno per 24/48 ore sarete tutelati dalle oscillazioni di mercato, questo non v'impedirà  nel momento in cui vi recherete in negozio per eseguire la transazione, ed il prezzo dell'oro dovesse essere aumentato, di scegliere di vendre i gioielli al prezzo del momento della transazione.

Una volta conclusa la compravendita, occorre rispettare gli adempimenti previsti dalla normativa vigente che regola la materia. Innanzitutto si devono fornire un documento d’identità e il codice fiscale, dopodiché si deve compilare un apposito modello cartaceo descrivendo dettagliatamente gli oggetti venduti, ciò per consentire alle forze dell’ordine di esperire eventuali controlli. Inoltre, sempre ai fini degli accertamenti sulla provenienza dell’oro, il titolare del compro oro deve conservare il materiale per dieci giorni, dopodiché potrà lavorarlo.

Per quanto concerne il pagamento, esso può essere fatto in numerosi modi: con assegno, bonifico bancario, contante, carte elettroniche, banche, Poste. Dovrete fare particolare attenzione in caso di pagamento in contanti, infatti, la legge prevede che si possano effettuare pagamenti in tale modo per un importo massimo di 999,99 euro. In caso contrario, per pagamenti fatti per un importo pari o superiore a mille euro, è prevista una sanzione pecuniaria molto elevata, compresa tra l’1 e il 40% del totale pagato, con una penalità minima di tremila euro. Tanto per fare un esempio esplicativo, se effettuate un pagamento in contanti di mille euro, sarete sanzionati con una multa di tremila euro.

Infine, sarebbe utile, per le vostre compravendite di oro usato, osservare alcuni consigli, per evitare brutte sorprese. Il primo suggerimento di cui tenere conto è quello di affidarsi soltanto a operatori professionisti e conosciuti per la loro serietà, senza fidarsi di coloro che vi fanno valutazioni molto alte, spropositate e degli esercenti che non vi chiedono i documenti che, invece, sono obbligatori per il rispetto delle leggi antiriciclaggio. Altra particolare attenzione, va posta alla pesatura del vostro oro per verificarne il reale peso, quindi non accettate quelle effettuate nel retro del negozio e comunque quelle che non sono bene in vista. L’ideale sarebbe avere in casa vostra una bilancia di precisione, che consentirebbe di presentarvi al compro oro con già una pesatura affidabile. Oppure, altra situazione auspicabile, sarebbe quella di conoscere un gioielliere con il quale si hanno buoni rapporti. Infatti, potreste chiedere il suo parere circa i carati e la qualità dell’oro, oltre ad ottenere una pesatura precisa.