quotazione oro
  • 24k  
  • 22k  
  • 20k  
  • 18k  
  • 14k  
  •  8k  
inserisci il peso
da quotare in grammi
quotazione argento
  • 999  
  • 925  
  • 800  
inserisci il peso
da quotare in grammi
newsletter
Iscrivendoti alla newsletter di Universo Oro riceverai informazioni sempre aggiornate sulle nostre attività.
inserisci il tuo indirizzo email:
servizio gold alert
Attiva il Goldalert e sarai informato in tempo reale quando la quotazione raggiungerà il valore che hai scelto!

A chi rivolgersi per fondere dell'oro?

A chi rivolgersi per fondere dell'oro?

Trasformiamo il nostro oro usato in un investimento. Dove e come puó essere fuso l'oro vecchio e trasformato in lingotti da investimento. Guida ai Banco Metalli.

Capita spesso che ci si ritrovi a casa con una serie di oggetti d'oro rotti o vecchi di cui non sappiamo cosa fare. Oggi c'è una possibilità per investire in modo produttivo l'oro che non ci interessa più: ovvero fonderlo e trasformarlo in lingotti da investimento.

Vediamo insieme come funziona la fusione e a chi possiamo rivolgerci per effettuare questa operazione.

Diciamo innanzitutto che la fusione dell'oro è il processo che si usa per recuperare l'oro puro dai rottami di oro vecchio. Per seguire questa operazione occorre utilizzare dei forni ad altissima temperatura che solitamente sono a gas (l'oro si fonde a circa 1064 gradi) e solo dopo un processo lungo e complicato l'oro diventa nuovamente liquido ed è possibile trasformarlo in lingotti. Per dargli la forma dei lingotti vengono utilizzati degli appositi stampi fatti di ghisa o di grafite e rivestiti di cera. Nel momento in cui l'oro fuso viene versato nello stampo, la cera si squaglia e scompare. Proprio per questa motivazione tale procedura viene definita procedimento a cera persa. In alternativa, lo stampo puó essere rivestito anche di olio di lino.

La colatura del liquido deve necessariamente essere fatta con una certa velocità per impedire che si solidifichi a strati alterandone la purezza.

Per rendere, poi, il lingotto lucido viene immerso in apposite vasche nelle quali è contenuto acido solforico che serve a sciogliere ed eliminare tutti i rimasugli di materiale che non sono oro. A questo punto il lingotto è pronto per essere messo in commercio. Per verificare, infine, la qualità del lingotto ottenuto è possibile utilizzare un esame che si chiama saggio alla tocca che consiste nel far reagire l'oro del lingotto con qualche goccia di acido solforico. Questo processo, che in inglese è definito spot test, garantisce sempre la purezza del materiale utilizzato. È importante sapere questo perchè se non possiamo assistere direttamente all'operazione avremo comunque modo di veriocarne i risultati.

Ma a chi rivolgersi per far fondere il proprio oro usato? Innanzitutto non tutti sanno che i privati non possono affidare il proprio oro alle società che si occupano di fonderlo ma devono necessariamente rivolgersi a degli intermediari autorizzati. Fra gli intermediari autorizzati abbiamo i punti vendita compro oro che si occupano di affidare a fonderie convenzionate l'oro dei propri clienti che intendono trasformarlo in lingotti da investimento. È importante verificare che il negozio compro oro da noi scelto sia effettivamente autorizzato e per verificare questo è possibile consultare il sito del punto vendita e controllarne il numero di autorizzazione. Spesso questi esercenti sono anche quelli che sono in grado di proporre le tariffe migliori di permuta o vendita dell'oro.

A quali realtà bisogna rivolgersi per trasformare l'oro usato in veri e propri lingotti da investimento? Questa tipologia di servizio è rivolto sia a commercianti che a privati esclusivamente dai principali Banco dei Metalli autorizzati. È importante ancora una volta sottolineare l'importanza fondamentale di rivolgersi esclusivamente a punti vendita di compro oro che siano autorizzati alla fusione e, soprattutto, in regola con i requisiti richiesti dalla legge.

Più in generale, è importante andare solo presso punti vendita che conosciamo, nei quali abbiamo fiducia e che siano riconosciuti per la serietà e soprattutto la trasparenza delle loro transazioni. Un punto vendita serio, ci richiederà un documento di identità prima di procedere alla fusione e ci rilascerà ricevuta per l'operazione svolta. Inoltre, se il punto vendita è autorizzato avrà bene in mostra le dovute autorizzazioni.

Ricordiamo infine, che presso i banchi metalli è possibile anche utilizzare l'oro fuso per realizzare oggetti preziosi più in linea con il nostro gusto.

A questo punto non resta che consultare il compro oro che fa per noi e raccogliere l'oro che non usiamo più. Una scelta consapevole del partner per questa operazione ci permetterà di vivere l'esperienza in tutta serenità e tornare a casa con il nostro lingotto, vero e proprio salvadanaio per il futuro!